1

  • Offerte di lavoro, ecco le ultime del Centro per l'Impiego per Vco e Vallese

    Offerte di lavoro, ecco le ultime del Centro per l'Impiego per Vco e Vallese

    VCO-25-05-2020-- Offerte di lavoro,

  • Coronavirus: i ricoverati in terapia intensiva in Piemonte scedono a 72 (-3 rispetto a ieri). Tutti i dati

    Coronavirus: i ricoverati in terapia intensiva in Piemonte scedono a 72 (-3 rispetto a ieri)....

    PIEMONTE-25-05-2020-Oggi l’Unità di Crisi della

  • Linee guida per l’apertura dei centri estivi, la Regione le ha trasmesse agli enti locali

    Linee guida per l’apertura dei centri estivi, la Regione le ha trasmesse agli enti locali

    PIEMONTE- 25-05-2020--La Regione Piemonte ha trasmesso

  • Il presidente del Vco Lincio:

    Il presidente del Vco Lincio: "Regole particolari per superare il momento critico del turismo"

    VCO – 25-05-2020 – “La qualità...

  • Videolezione del percorso total-body di Marta Fovana che tonificherà i muscoli di tutto il corpo

    Videolezione del percorso total-body di Marta Fovana che tonificherà i muscoli di tutto il corpo

    VCO- NOVARA- 25-05-2020--Un percorso total-body

  • Tornano i motori alla Maggiora Offorad Arena: ieri la prima giornata di test a porte chiuse

    Tornano i motori alla Maggiora Offorad Arena: ieri la prima giornata di test a porte chiuse

    MAGGIORA – 25-05-2020 – Un importante segnale

  • Benvenuti in Italia, ecco l'editoriale di Max Polli

    Benvenuti in Italia, ecco l'editoriale di Max Polli

    VCO- NOVARA- 25-05-2020-- Benvenuti in Italia,

  • La

    La "Fase bipolare" della lotta al Coronavirus vista da Sapo

    VCO- NOVARA_ 25-05-3020-- La "Fase bipolare"

  • La guida in stato di ebbrezza, ce ne parla Carlo Crapanzano nel suo nuovo editoriale

    La guida in stato di ebbrezza, ce ne parla Carlo Crapanzano nel suo nuovo editoriale

    VCO- NOVARA- 25-05-2020-- La guida in stato di ebbrezza,

  • Servizi anti-Covid nel ponte dell’Ascensione: in Svizzera 780 controlli e 26 multe

    Servizi anti-Covid nel ponte dell’Ascensione: in Svizzera 780 controlli e 26 multe

    BELLINZONA - 25-02-2020 -- Poco meno di 800 controlli

  • Windusrfer sorpreso dal vento e soccorso dai vigili del fuoco

    Windusrfer sorpreso dal vento e soccorso dai vigili del fuoco

    MACCAGNO - 25-05-2020 -- Sono stati il gommone

  • Le pensioni di giugno in pagamento in Posta dal 26 maggio

    Le pensioni di giugno in pagamento in Posta dal 26 maggio

    PIEMONTE-25-05-2020--Poste Italiane comunica

turisti alpe veglia valigie

VCO- 23-05-2020-- I dati turistici relativi ai

flussi turistici per l’anno 2019 della Provincia del Verbano Cusio Ossola registrano una lieve flessione, del -3,47% negli arrivi e del -4,60% nelle presenze, rispetto al 2018. 

In termini assoluti parliamo di -30.614 arrivi (851.955 nel 2019 rispetto ai 882.569 nel 2018) -142.509 presenze (2.955.528 nel 2019 rispetto ai 3.098.037 nel 2018 ).  

Le 5 località che hanno fatto registrare il maggior numero di presenze sono le seguenti: Verbania (898.810), Stresa (563.382), Baveno (553.271), Cannobio (298.669), Cannero Riviera (130.815).  Da evidenziare, nella valutazione dei dati, l’incremento degli arrivi dei turisti stranieri nel settore extralberghiero, +2,82%, seguito però da un calo delle presenze, -2,50%, forse anche a causa di una stagione particolarmente piovosa in alcuni mesi.  

Il mercato italiano ha registrato 236.809 arrivi pari al 27,80% e 558.870 presenze pari al 18,90%, mentre quello straniero 615.146 arrivi pari al 72,20% e 2.396.658 presenze pari al 81,10%. 

Nell’ambito delle presenze registrate dal mercato straniero questi sono i principali mercati: la Germania con il 40,9 %, i Paesi Bassi con il 14,0%, la Svizzera con il 12,2%, la Francia con il 8,3%, il Regno Unito con il 6,4%, gli Stati Uniti con il 3,3% e l’Austria con il 2,4%.  I principali mercati stranieri in termini di variazioni delle presenze sono: Germania +1,89%, Paesi Bassi -8,49%, Svizzera + 2,51%, Francia -7,22%, Regno Unito +6,48%, U.S.A. +4,54%, Austria +16,72% e Belgio +1,40% rispetto al 2018.

Entrando nel dettaglio sul fronte europeo, l’area tedesca continua a confermarsi come il maggiore bacino di utenza turistica per la Provincia del Verbano Cusio Ossola. I paesi elencati rappresentano circa il 90% delle presenze turistiche complessive della componente turistica straniera.  

Per quanto riguarda i numeri delle strutture ricettive  nel 2019 il numero complessivo è aumentato di n. 12 esercizi rispetto all’anno precedente e il numero di posti letto è passato da 38.964 a 39.251.  Da segnalare che dal 1° ottobre 2019 i locatari di immobili privati che intendono utilizzarli per finalità turistiche devono procedere alla comunicazione prevista dalla legge regionale 13/2017. 

Dal 1° ottobre al 31 dicembre 2019 sono state censite complessivamente n. 1.045 locazioni turistiche per un totale di n. 4.720 posti letto. 

L’anno 2019 è stato quello dell’avvio della nuova piattaforma Piemonte Dati Turismo – ROSS 1000, progettata per favorire l'invio dei Dati statistici dei movimenti dei turisti con almeno cadenza mensile - entro il giorno 10 del mese successivo a quello a cui si riferiscono i dati - e per l'invio dell'aggiornamento annuale delle Caratteristiche e Prezzi.   Il passaggio al nuovo metodo di rilevazione statistica è stato un momento delicato per le strutture. Questo nuovo strumento permetterà in futuro analisi precise e puntuali, in tempo reale, dei flussi, al fine di orientare strategie di promozione turistica per superare la crisi attuale dovuta all’emergenza sanitaria in corso.    

“Nell’analizzare positivamente i flussi turistici del 2019 che con quasi 3 milioni di presenze, 758 strutture ricettive e quasi 40.000 posti letto confermano l’impatto e l’importanza del comparto ricettivo e turistico sull’economia della nostra provincia ed il ruolo di protagonista del Vco nell’ambito della Regione Piemonte – dichiarano il Presidente Arturo Lincio ed il consigliere delegato al Turismo Giandomenico Albertella – manifestiamo la nostra forte preoccupazione per il devastante impatto del Covid-19 sul sistema dell’ospitalità italiana.  

Federalberghi ha rilevato a marzo, a livello nazionale,  un vero e proprio tracollo delle presenze negli esercizi ricettivi (- 92,3% per gli stranieri e - 85,9% per gli italiani). Ad aprile il mercato si è completamente fermato (- 99,1% per gli stranieri e - 96,4% per gli italiani).  Ad aprile, nel comparto ricettivo sono andati persi circa 106 mila posti di lavoro stagionali. Se si guarda all’intero settore turismo, i posti di lavoro stagionali a rischio per l’estate 2020 sono quasi 500 mila.  

Tutti gli imprenditori del settore – dichiarano Lincio e Albertella - si stanno domandando come e quando potranno ripartire. Ci sono anche molti che si domandano se sia il caso di riaprire. Ma potranno farlo solo se i provvedimenti in itinere, opportunamente modificati, forniranno alle imprese il concreto sostegno economico con erogazione di liquidità immediata a fondo perduto, certezze necessarie, semplificazione e sburocratizzazione delle procedure, perché le imprese da sole non ce la fanno. Per evitare il tracollo occorre un cambio di passo e sono necessari interventi urgenti volti a sostenere una forte ed incisiva promozione turistica e un impegno immediato del Governo in ambito europeo per l’improrogabile riapertura delle frontiere da e per la Svizzera, la Germania, l’Austria, la Francia, la Spagna , il Regno Unito, il Belgio e l’Est Europa, Paesi che rappresentano oltre l’ 80% delle presenze registrate nel VCO nel 2019”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.